Tu sei qui

SAP 2021 - Nota informativa

Share button

SAP 2021 - Nota informativa
Tassonomia argomenti: 
Data Articolo: 
Martedì, 30 Marzo, 2021 - 16:53
Corpo

NOTA INFORMATIVA PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA PER L’ASSEGNAZIONE- DEGLI ALLOGGI DESTINATI A SERVIZI ABITATIVI PUBBLICI (SAP)

CHI PUÒ PRESENTARE LA DOMANDA

Possono presentare la domanda i soggetti in possesso dei requisiti di cittadinanza, residenza, situazione economica, abitativa e familiare specificati all’art. 7 del Regolamento regionale 4/2017 e s.m.i. come indicati nell’Avviso pubblico.

QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA

Da lunedì 22 marzo 2021 ore 9.00 a venerdì 30 aprile 2021 ore 13.00

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda va compilata dal richiedente esclusivamente in modalità telematica attraverso la piattaforma informatica di Regione Lombardia: https://www.serviziabitativi.servizirl.it/serviziabitativi/  sezione cittadino 

COME ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA REGIONALE

Per accedere alla piattaforma informatica regionale occorre essere in possesso:

  1. delle credenziali SPID oppure della Carta Regionale dei Servizi (CRS) o della Carta Nazionale dei servizi (CNS) con relativo PIN rilasciato dall’ATS territorialmente competente, oppure con Carta d’Identità Elettronica (CIE) con relativo PIN rilasciato dall’Ufficio Anagrafe del Comune di residenza (per informazioni: www.spid.gov.it/richiedi-spid e www.crs.regione.lombardia.it); l’accesso è garantito con le credenziali SPID mentre con le carte CRS/CNS/CIE potrebbe essere limitato in base alle caratteristiche tecniche della postazione;
  2. di un indirizzo di posta elettronica e di uno smartphone abilitato alla ricezione di e-mail e SMS.

REQUISITI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Tra i requisiti di accesso previsti dal regolamento si evidenziano:

  1. Indicatore della situazione economica ISEE del nucleo familiare pari o inferiore a € 16.000;
  1. Residenza anagrafica o svolgimento di attività lavorativa in Regione Lombardia alla data di presentazione della domanda;
  1. Assenza di titolarità di diritti di proprietà o di altri diritti reali di godimento su beni immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati nel territorio italiano o all’estero;
  1. Per i cittadini non comunitari, possesso di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo oppure permesso di soggiorno valido di durata almeno biennale ed esercizio di regolare attività di lavoro subordinato o lavoro autonomo.

DOCUMENTAZIONE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

  1. Data/e di iscrizione all’anagrafe/i comunale/i;
  2. Dati anagrafici e codice fiscale di tutti i componenti del nucleo familiare;
  3. Copia cartacea dell’ISEE (compresa DSU) in corso di validità - in caso di famiglia di nuova formazione è necessario essere in possesso dell’ISEE di entrambi i nuclei familiari di provenienza;

Inoltre per i richiedenti:

  1. Disabili: documento di invalidità certificata ai sensi della legislazione vigente o dai competenti organi sanitari regionali (se disabilità uguale o superiore al 66%);
  1. Con condizione abitativa:
  • alloggio antigenico: dichiarazione di alloggio antigenico accertato dall'ATS per chi risiede da almeno un anno in alloggio privo di servizi igienici o di riscaldamento o considerato antigienico;
  • rilascio alloggio: provvedimento giudiziario o amministrativo per il rilascio dell'alloggio;
  • impropria: documentazione relativa a accoglienza in struttura di assistenza da almeno 1 anno oppure ricovero precario da almeno 6 mesi oppure dimora in struttura di tipo alberghiero a carico di amministrazioni pubbliche;
  • coniuge separato o divorziato: copia del provvedimento dell’Autorità giudiziaria per il coniuge obbligato al versamento dell’assegno di mantenimento dei figli e non è assegnatario o comunque non ha la disponibilità della casa coniugale in cui risiedono i figli, anche se di proprietà del medesimo coniuge (il rilascio della casa coniugale deve essere avvenuto da non più di un anno);
  • barriere architettoniche/condizioni di accessibilità: presenza di barriere architettoniche interne o esterne nell’alloggio di residenza di disabili o anziani;
  • sovraffollamento: documentazione attestante la metratura dell’alloggio dove si risiede da almeno un anno.

La domanda va presentata assolvendo l’obbligo di marca da bollo del valore di € 16,00. Il pagamento può avvenire con carta di credito oppure acquistando preventivamente la marca da bollo ed inserendo il numero della stessa nell'apposito campo della piattaforma regionale.

La marca da bollo va conservata fino alla verifica dei requisiti in caso di assegnazione.

DOVE RIVOLGERSI PER INFORMAZIONI

REGIONE LOMBARDIA

  • Numero verde 800 131 151 (selezione 1 – 4) attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 20.00
  • Indirizzo di posta elettronica: bandi@regione.lombardia.it

COMUNE DI VAIANO CREMASCO

Ufficio Servizi Sociali numero 0373-278048

DOVE RIVOLGERSI PER SUPPORTO NELLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

COMUNE DI MONTE CREMASCO

Ufficio Servizi Sociali PREVIO APPUNTAMENTO al numero 0373-792488 INTERNO SERVIZI SOCIALI IL MARTEDI’ DALLE 14 ALLE 17 E IL GIOVEDI’ DALLE 9 ALLE 12

ALER Brescia-Cremona-Mantova UOG Cremona

Postazione telematica con l’ausilio di personale dedicato presso la sede ALER di Cremona, previo appuntamento telefonico al numero 0372 41941

Riepilogo documenti da presentare all’appuntamento:

Obbligatori:

Facoltativi

(al fine del riconoscimento della condizione)

credenziali SPID o carta regionale dei servizi (CRS) o carta d’identità elettronica (CIE) con relativo PIN

Certificato/i di residenza

indirizzo di posta elettronica e smartphone abilitato alla ricezione di e-mail e SMS

Certificato di invalidità

attestazione ISEE

Documentazione rilascio alloggio

marca da bollo da € 16,00 o carta di credito per il pagamento online

Documentazione alloggio improprio

 

Dichiarazione alloggio antigenico rilasciata dall’ATS

 

Sentenza di separazione

 

Metratura alloggio

Si ricorda che anche in caso di assistenza presso le postazioni telematiche messe a disposizione, la responsabilità delle dichiarazioni effettuate è sempre e comunque personale in carico al cittadino.

Si evidenzia che a seguito della pubblicazione delle graduatorie definitive, gli enti proprietari procederanno all’assegnazione degli alloggi, previa verifica dei requisiti (art. 7 del R.R. n. 4/2017 e s.m.i.) dichiarati al momento dell’Avviso e della loro permanenza all’atto dell’assegnazione, richiedendo la presentazione di tutta la documentazione comprovante quanto dichiarato nella domanda presentata sulla piattaforma telematica.

 

 

 

 

Galleria
Allegati
PDF icon sap2021.pdf (419.38 KB)
Informazioni Ultima modifica: 30/03/2021 - 16:59